La regina delle zuppe: Sagnette e Fagioli

Con l’arrivo dell’inverno sentiamo il bisogno di coccolarci anche a tavola con piatti rassicuranti, caldi e poco elaborati, è questo, infatti, il periodo ideale per preparare zuppe, minestre e vellutate.

In Abruzzo cosa c’è di più avvolgente di una classica pasta e fagioli? Fagioli borlotti, pasta fresca fatta in casa e pochi altri ingredienti per un piatto ricco e genuino.

Tipiche di questo piatto sono le sagne (chiamate anche sagnette o tagliolini): si tratta di una particolare pasta corta caratterizzata da un impasto a base di acqua, farina di grano duro e sale.

Le sagne sono tipiche di tutto l’Abruzzo, ma diverse sono le varianti: oltre al nome varia anche il formato che può essere anche romboidale e dalla larghezza variabile, l’unico aspetto che rimane invariato è l’impasto, differente dalla tipica pasta all’uovo della chitarra.

In passato la povertà degli ingredienti rendeva questa pasta adatta al pranzo di tutti i giorni, in contrapposizione alla pasta all’uovo, tipica dei giorni di festa.

IleanaP.pastaefagioli2

Questa tradizione, tuttavia, è rimasta immutata nel corso degli anni: ancora oggi è nei giorni di festa che ci si dedica maggiormente alla cucina, preparando piatti di pasta ricchi come la classica chitarra, ravioli o lasagne, mentre durante la settimana si predilige la pasta più povera, a base di acqua e semola di grano duro.

Oggi si è persa l’abitudine di fare la pasta in casa ogni giorno, ma per un piatto di pasta e fagioli vale la pena rimanere in cucina qualche minuto in più!

Nella variante più ricca di pasta e fagioli vengono aggiunte le cotiche di maiale, mentre la versione di oggi è quella di base realizzata con soli ingredienti vegetali.

 IleanaP.pastafresca

Zuppa di sagne e fagioli
Print
Ingredients
  1. 250 g di fagioli borlotti secchi
  2. 250 g di passata di pomodoro
  3. 1 carota
  4. 1 cipolla
Per la pasta
  1. 400 g di semola rimacinata di grano duro
  2. acqua quanto basta
  3. 1 pizzico di sale
  4. 1 costa di sedano
  5. 2 foglie di alloro
  6. sale
Instructions
  1. Lasciamo in ammollo i fagioli per almeno 12 ore.
  2. Trascorse 12 ore, togliamo i fagioli dall'acqua dell'ammollo e versiamoli in una casseruola
  3. capiente, aggiungiamo il sedano, la carota e la cipolla tritati finemente, il pomodoro e l'alloro,
  4. copriamo con abbondante acqua e lasciamo cuocere a fuoco basso fino a quando i fagioli saranno
  5. morbidi, occorreranno circa 2 ore.
  6. Saliamo solo a fine cottura per evitare che i fagioli diventino duri.
  7. Nel frattempo prepariamo la pasta: versiamo la farina in una ciotola ( o prepariamo la classica
  8. fontana su una spianatoia ), aggiungiamo una presa di sale e aggiungiamo acqua ( a temperatura
  9. ambiente ) quanto basta per ottenere un impasto omogeneo; lavoriamo bene e formiamo una palla,
  10. quindi lasciamo riposare l'impasto, coperto da pellicola, per almeno 30 minuti.
  11. Stendiamo l'impasto con il matterello su una spianatoia leggermente infarinata, formiamo un
  12. rettangolo dal medio spessore e ritagliamo delle lunghe strisce di impasto dall'altezza di circa 3­4
  13. cm, spolverizziamo con la semola e sovrapponiamo le strisce, quindi tagliamo con un coltello
  14. affilato formando le sagne.
  15. Per la cottura di fagioli teniamo sempre sul fuoco una pentola con acqua calda o brodo vegetale da
  16. aggiungere all'occorrenza nella pentola con i fagioli.
  17. Portiamo ad ebollizione una pentola d'acqua, aggiungiamo il sale e cuociamo la pasta per alcuni
  18. minuti, fino a quando tornerà a galla; quando è cotta aggiungiamo la pasta ai fagioli, mescoliamo
  19. bene e portiamo in tavola.
  20. Prima di servire aggiungiamo a piacere un filo d'olio o pepe appena macinato.
Notes
  1. – per la cottura dei fagioli possiamo procedere anche in un altro modo: dopo l'ammollo,
  2. cuociamo i fagioli con l'acqua e le foglie di alloro ( e erbe aromatiche a piacere come
  3. rosmarino e salvia ), una volta cotti li saliamo e li teniamo da parte; prepariamo un soffritto
  4. con sedano, carota e cipolla tritati finemente, li facciamo rosolare con qualche cucchiaio
  5. d'olio, quindi aggiungiamo i fagioli, il pomodoro e l'acqua e li facciamo insaporire per circa
  6. 30 minuti, poi aggiungiamo la pasta ( già cotta );
  7. – per la cottura della pasta fresca, affinché non si attacchi in cottura, possiamo aggiungere un
  8. cucchiaio di olio d'oliva nell'acqua bollente;
  9. – scegliete voi lo spessore della pasta, ma le sagne non devono essere troppo sottili.
Taste Abruzzo http://www.tastefromabruzzo.com/

 

IleanaP.fagioliborlotti

You Might Also Like

2 Comments

  1. 1

    Non conoscevo questo tipo di pasta ma adesso direi che ho recuperato! Per il piatto preferisco il tipo vegetale e non avevo dubbi che fosse perfetto, nella composizione e nel gusto!

  2. 2

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>