L’estate su Taste Abruzzo!

A quest’ora eravamo già in spiaggia da diverse ore. Dalle 7.30, massimo 8.00, per prendere il sole migliore, quello buono. Erano i primi anni ‘80, si cominciava a parlare di buco nell’ozono, ed io ero una piccola bambina di 4 anni, circa. I miei primi ricordi del mare, a Giulianova, risalgono a quegli anni. Per raggiungere la costa adriatica, dall’ Aquila, si faceva il passo delle Capannelle. Il traforo del

Read More...

Storia di un approdo fortunato e il lascito di un’antica ricetta: la pizza scima

Questa storia inizia con un evento naturale, un evento che cambiò le sorti della nostra costa che, con il tempo s’arricchì di altro. Come scrisse Gabriele D’Annunzio in una lettera alla Marchesa Alessandra Starabba di Rudinì, sua amante: “In fondo solo col fango una mano sapiente può costruire qualche cosa che resista al fuoco.“ Era il 30 luglio del 1627 quando un terremoto disastroso colpì l’Italia centro meridionale, in particolare, fu colpita la zona compresa tra

Read More...

Sono lampare le luci in mezzo al mare…

“Vide le luci in mezzo al mare pensò alle notti là in America ma erano solo le lampare e la bianca scia di un’elica…” (Caruso – Lucio Dalla)   La prima volta che ho visto la scia di luci in mezzo al mare, ho pensato anch’io ad una piccola città spuntata dalla calma dell’immensa distesa marina, in una sera come tante, senza luna. Uno spettacolo bellissimo che si rinnova tutte

Read More...

Roberto, la sua “Perla del mare” e una focaccia che ha il sapore del Mar Adriatico

Domenica. Tre del mattino. Una notte d’estate. Mentre il lungomare pescarese vede ancora alcuni giovani che escono dagli stabilimenti balneari con una birra in mano, qualche coppia che si coccola sul bagnasciuga  e alcune persone rilassate a  godersi finalmente un po’ di fresco, qualcuno è già pronto per tornare al lavoro. Roberto è sveglio da poco ed è già pronto per ripartire. Prende con sé le sue cose, saluta con

Read More...

Gennaio, il mare d’inverno e una zuppa…

“Io sono il primo di dodici figli tutto vestito di candidi fiocchi. Spargo brillanti per campi e per cigli, porto ai camini la festa dei ciocchi. Di ghiaccio di neve ricopro le vette e metto nel fuoco le dolci ballotte.” (Da un vecchio Almanacco) L’anno vecchio non si  è ancora addormentato quando arriva Gennaio. E’ ancora in un angolino  che sonnecchia stanco,  col suo carico di giorni  vissuti e delle feste

Read More...

Maccheroni alla Chitarra al sugo di mare

“M’affaccio alla finestra e vedo il mare” Recita una poesia stupenda di Giovani Pascoli. Anch’ io, quando mi affaccio alla finestra ,vedo il mare. E oltre al mare, laggiù, in lontananza, nitida e stupenda, vedo la montagna. Devo solo girare lo sguardo e lasciare spazio agli occhi. Il mare Adriatico ed il Gran Sasso d’Italia. In Abruzzo si può. Sono fortunata.  Ed io, nella ricetta che segue, ho messo insieme questa meravigliosa particolarità. Le tradizioni

Read More...