Una polpetta di salute!

“Attenzione, non adatta a chi è affetto da “favismo”.

Il mio segreto di bellezza? Fava e Pisello naturalmente!… Scusatemi…non ho resistito. Però è tutto vero! E se come mi avete promesso il mese scorso, leggerete tutto anche la parte “noiosa” sul perché questa ricetta tanto buona vi faccia bene, allora comincerete ad entrare nel magico mondo del mangiare consapevole e capirete che dietro ogni delizia che la natura ci regala, si nasconde un segreto.

Fave & PiselliIn Italia appaiono già ai primi di maggio (al supermercato c’erano già ad aprile), ma con la nostra arietta di montagna, in Abruzzo, fanno capolino più tardi ed infatti, ieri al Mercato Contadino, i banchi erano finalmente colmi di fave e piselli freschissimi. E senza voler sembrare di parte… queste favette di montagna sono più buone. Dolci, tenere e fondenti. Forse è anche il fatto che con una filiera corta corta, dal produttore al consumatore, tutto è più buono.

Al mercato ho trovato anche delle meravigliose carote viola dette anche nere e ho deciso di prenderle perché visualmente sono un bel contrasto con il verde delle fave e dei piselli, ma sopratutto perché sono un alimento importante. La Carota Nera

E passiamo quindi ai fatti.

Le Fave sono ricche di ferro, fonte di vitamina C e complesso di vitamine B, sopratutto sotto forma di acido folico. Hanno inoltre un alto contenuto di acqua, fibre e proteine. Abbassano il colesterolo, sopratutto il malefico LDL e aiutano al buon funzionamento del sistema nervoso; equilibrano il livello dello zucchero nel sangue e aiutano a ritardare l’artrite e l’osteoporosi. E per la bellezza, contengono vitamina A che rende la pelle più bella.

I Piselli contengono anche loro acido folico fondamentale alleato per difenderci da malattie cardiovascolari, ottimo contenuto di potassio, ferro, magnesio e calcio. I Piselli sono considerati un alimento fitoterapico grazie al fatto che sono diuretici, tonici, mantengono sano l’intestino e regolano il colesterolo. ATTENZIONE: quando sgranate i piselli, non buttate i baccelli, fateli bollire,  il brodo ottenuto è gustoso e ricchissimo di sali minerali. Bevetelo dopo sport intensi.

 La carota viola (o nera) è fonte di antiossidanti, sopratutto sotto forma di antocianine, utile nella prevenzione dell’invecchiamento delle cellule. Proteggono le pareti dei vasi sanguigni e possono proteggere contro l’arteriosclerosi. Mangiate crude sono anti-cancerogene sopratutto contro il cancro all’intestino. E non dimentichiamoci che masticare bene le carote consuma più calorie di quelle ingerite, quindi dimagrisci mangiando.

Infine in questa ricetta, troverete il miglio. Un antico cereale ad altissima digeribilità (ottimo per bambini e anziani) che stimola la produzione di cheratina, rendendo bellezza ai nostri capelli, unghie e smalto dei denti. Il miglio infine è un alimento alcalinizzante, argomento che affronterò sicuramente in futuro, per adesso sappiatelo e fatene uso!  

Il Miglio E adesso vi siete meritati la ricetta.  

Piccola nota. Mio marito ama la mia cucina, fosse per lui mangerebbe solo quella, ma “subisce” un po’ quando cucino quello che lui definisce “troppo sano”, si perché a tutto c’è un limite! Non si fidava quindi di questa ricetta troppo “verde”… Beh alla fine amici miei, non è riuscito a fermarsi e le 16 polpette sono sparite tutte; se ne avessi fatte di più le avrebbe mangiate. Promettetemi però, di non dirgli MAI che questa ricetta è anche vegana.     L'impasto

Ricetta

Polpetta di miglio fave e piselli con carote viola
Print
Ingredients
  1. Per 4 persone (16 polpette)
  2. 150 gr. Di miglio
  3. 200 gr. Di fave sgranate
  4. 200 gr. Di piselli sgranati
  5. Erbe aromatiche (ho usato finocchietto ed erba cipollina)
  6. Sale q.b.
  7. Pepe nero macinato fresco q.b.
  8. 1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva.
  9. 5 carote
  10. Succo di mezzo limone
  11. Olio extravergine di oliva
  12. Sale q.b.
Mettere tre pentolini di acqua e poco sale a bollire e cuocere
  1. Il miglio per circa 15 minuti
  2. I piselli per 8 minuti
  3. E le fave per circa 5 minuti.
  4. Scolare i 3 ingredienti Separatamente..
  5. Privare le fave della loro pellicina.
  6. In un mixer, frullare metà dei piselli e metà delle fave.
  7. Unire la crema, i piselli e le fave intere, il miglio, l’olio e mescolare il tutto. Regolare di sale e pepe.
  8. Formate le polpette che potete arrotolare nella crusca o nel pangrattato. Il composto è morbido ma è utile ad avere un risultato cremoso e croccante. Cuocendo al forno e non friggendo, un composto morbido è preferibile. Cuocere quindi per 25-30 min al forno a 180° C.
  9. Mentre cuociono le polpette, grattugiate le carote e condite con semplicissimi olio e limone.
  10. Buona cura di bellezza e buon appetito.
Notes
  1. Attenzione, non adatta a chi è affetto da “favismo”.
Taste Abruzzo http://www.tastefromabruzzo.com/

Il Mercato

You Might Also Like

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>