Home Collina Apriamo la stagione delle grigliate con gli arrosticini di scamorza

Apriamo la stagione delle grigliate con gli arrosticini di scamorza

by Elisa Ceccuzzi
0 commento

Con il mese di maggio ufficialmente si aprono le danze della stagione delle grigliate, dei pranzi al sole e dei picnic all’aria aperta.

In Abruzzo le occasioni e i posti dove poter fare delle bellissime scampagnate non mancano di certo.

Qui abbiamo già iniziato ad accedere le griglie e a divertirci con le braci.

Si sa la carne è sempre regina di questi aventi, primi fra tutti gli arrosticini, ma anche agnello e maiale non mancano di certo in occasione di queste grigliate.

Oggi però vorrei parlare di un altro prodotto che è molto diffuso nel territorio e che al pari della carne è ottimo anche grigliato: la scamorza.

La scamorza abruzzese (e molisana) è un PAT cioè un prodotto agroalimentare tradizionale e pare che storicamente proprio tra Abruzzo Molise e Campania sia nata questa antica ricetta che porta di nome dal verbo “scamozzare”, decapitare, togliere una parte della forma.

E’ un formaggio a pasta filata diffusissimo che si trova in tutte le trattorie prevalentemente servito al tegame di coccio magari accompagnata a del prosciutto marsicano.

Arrosticini di scamorza e pancetta_ (32)Buonissima anche passata qualche secondo sulla brace e servita su del pane di grano duro a lievitazione naturale. Non è una vera e propria ricetta quella che scriverò oggi, ma più un idea per apprezzare al meglio un prodotto così largamente diffuso nella nostra regione. Arrosticini di scamorza e pancetta_ (56)

Arrosticini di scamorza e pancetta
Print
Ingredients
  1. 200 gr di scamorza abruzzese
  2. 100 gr di pancetta tesa
Instructions
  1. Tagliare dei dadini di scamorza e dei cubetti di pancetta non troppo piccoli. Infilzare alternati i cubetti di scamorza e pancetta su degli spiedini lunghi.
  2. Se avete a disposizione dei bei rami di rosmarino oppure di altre piante potete usare quelli come spiedi, vanno benissimo rametti di ciliegio e di nocciolo. Purtroppo io mi sono dovuta accontentare di spiedini più commerciali.
  3. Accendere della brace e collocarla su metà del dispositivo di cottura.
  4. Lasciando una zona senza fonte di calore quale zona di sicurezza dove spostare le pietanze in caso di fiammate troppo forti.
  5. Arrostire da tutti i lati gli spiedini, girandoli spesso per evitare che la scamorza fonda troppo rapidamente.
  6. Una volta che la pancetta inizia a gonfiare saranno pronti.
Taste Abruzzo https://www.tastefromabruzzo.com/

Arrosticini di scamorza e pancetta_ (39)

Ti potrebbe interessare:

0 commento

Arrositicini scamorza e pancetta | Kitty's Kitchen 03/05/2016 - 08:49

[…] La ricetta di oggi infatti ha come protagonista proprio lei, la scamorza dell’Appennino, insieme alla pancetta, la ricetta su Taste Abruzzo. […]

Rispondi

Rispondi a Arrositicini scamorza e pancetta | Kitty's Kitchen Cancella risposta

UA-54670811-1