Home MontagnaEventi Civitella Roveto tra castagne “roscette” e Antiche rue

Civitella Roveto tra castagne “roscette” e Antiche rue

by Marianna Colantoni
0 commento
antiche_rue_abruzzo

18-19-20 Ottobre 2019. Sagra della castagna “Roscetta” e tradizioni contadine in provincia dell’Aquila.

Nel mese di ottobre, in Abruzzo, sono tante le sagre e gli eventi enogastronomici dedicati a castagne, vino e altre proposte di stagione.

Il nostro suggerimento per questo terzo weekend di ottobre è “Lungo le antiche rue” a Civitella Roveto in provincia dell’Aquila.

CIVITELLA ROVETO (AQ) – LUNGO LE ANTICHE RUE

Giunto alla sua diciannovesima edizione, questo evento ha il sapore pieno dell’autunno montano abruzzese.
Da molti, infatti, è considerata una delle sagre più suggestive del centro Italia dedicate alla castagna “Roscetta”, varietà autoctona della Valle Roveto.

Nei tre giorni della festa il centro storico del borgo antico, prende vita nel ricordo della civiltà prettamente contadina. Nelle molte “rue” dell’antico centro si potrà sentire nell’aria l’odore delle caldarroste, il profumo delle frittelle, dei dolci e delle marmellate di antiche ricette, il crepitare dei fuochi accesi.
Il borgo poi, si colorerà con gli addobbi e le tavole imbandite nelle piazzette.
La banda musicale rallegrerà gli ospiti di questa sagra della castagna in un’atmosfera semplice e autentica, mentre saltimbanchi, musici, giocolieri e attori di strada faranno rivivere un mondo antico di gioie e sorprese.

Durante la manifestazione, oltre alle castagne roscette si potranno assaporare altre prelibatezze tipiche del luogo come tartufo, sia bianco che nero, che funghi.

Lungo le Antiche Rue attira ogni anno migliaia di visitatori. E’ anche possibile affittare dei camper.
Per maggiori informazioni su questo evento potete visitare il sito ufficiale qui.

Cenni storici del borgo antico

Il borgo medievale di Civitella Roveto conserva ancora le caratteristiche di un borgo medievale racchiuso tra le mura di fortificazione e costellato di piccole strade, chiamate appunto“rue”.

Civitella Roveto venne abitata dai Marsi in epoca Romana. Chiamata “Petrarolo” fino all’XI secolo, in seguito divenne “Civitella della Valle” e nel Settecento assunse l’attuale denominazione. 

Dominato dai Longobardi, dai Normanni e dagli Svevi, fu feudo della famiglia Colonna, momento storico in cui divenne sede del governatore e della curia dell’intera Valle Roveto. Durante il periodo Angioino venne inglobato nel regno di Napoli fino all’unificazione italiana quando venne annesso all’Abruzzo.

Foto di italo Conti

Da vedere

Antichi palazzi signorili, giardini, case decorate da maestri artigiani, caratterizzano le “rue” di Civitella Roveto.

Nicchie votive decorano le mura delle abitazioni e i portali, realizzati a mano, completano l’abbellimento di questi edifici che appaiono come delle vere e proprie opere d’arte. Le case si affiancano ai palazzi signorili: Palazzo Colonna, Ferrazzilli, Villa, Libri.

Tra gli edifici ecclesiastici da citare è la Chiesa di San Giovanni Battista, edificata nel XV secolo in stile barocco. Al suo interno conserva un antico organo e, nell’abside, sono presenti degli affreschi sulla vita di San Giovanni Battista.

Civitella Roveto - foto di Italo Conti

Altro evento

COME ARRIVARE

Ti potrebbe interessare:

Lascia un commento

UA-54670811-1