Home Mare Roberto, la sua “Perla del mare” e una focaccia che ha il sapore del Mar Adriatico

Roberto, la sua “Perla del mare” e una focaccia che ha il sapore del Mar Adriatico

by Paola DAgostino
1 commento

Domenica. Tre del mattino. Una notte d’estate.

Mentre il lungomare pescarese vede ancora alcuni giovani che escono dagli stabilimenti balneari con una birra in mano, qualche coppia che si coccola sul bagnasciuga  e alcune persone rilassate a  godersi finalmente un po’ di fresco, qualcuno è già pronto per tornare al lavoro.

Roberto è sveglio da poco ed è già pronto per ripartire. Prende con sé le sue cose, saluta con un bacio la moglie e i tre figli maschi che dormono profondamente, prende le sue sigarette, i maglioni pesanti e il cappello e in silenzio chiude la porta dietro di sé.

La notte è piacevolmente fresca, ma lui sa benissimo che in mare aperto le temperature saranno diverse. Arriva al porto, parcheggia la sua auto e sale sulla sua “Perla del mare”. Sistema le sue cose e finalmente molla gli ormeggi. Ancora assonnato accende la sua prima sigaretta e si dirige in mare aperto. Lui non ha scelto quel lavoro. Suo padre gli ha lasciato la “Perla del mare” come fosse la sua ricchezza più grande. Lui non si è tirato indietro, del resto ha una famiglia da tirare avanti e quello è l’unico mestiere che ha imparato.

Il pescatore è un mestiere snobbato da molti, duro, difficile, spesso poco remunerativo ma capace di offrire degli spettacoli affascinanti che molti non riescono nemmeno ad immaginare. Lo spettacolo dell’alba e del tramonto, il canto dei gabbiani che ti accompagna ogni giorno, il rumore pacato delle onde, la luce intensa delle stelle e della luna. Ma anche la nebbia del mattino autunnale, il freddo dell’inverno, la pioggia che spesso ti sorprende, un mare che ti dondola quando è calmo e che ti sobbalza quando è mosso, un mare che incute paura e rispetto e che a volte si porta via anche qualche vita.

Con il fumo della sigaretta che lo avvolge Roberto tira le reti, e sa che l’indomani mattina raccoglierà le tante ricchezze che il suo mare ha ancora da offrire: sogliole, seppie, alici, sardine, sgombri, cefali, triglie, panocchie, calamari. L’Adriatico è una riserva immensa.

Poi arriverà un nuovo giorno.

Roberto sa che il mare si sta svuotando, di certo non per causa di pescatori come lui che pescano con piccole imbarcazioni e solo poche quantità di pesce alla volta.

Ma questa vita è ancora la sua, la “Perla del mare” è ancora ancorata al suo cuore, quel cuore solitario e un po’ avventuriero che la sua famiglia aspetta sempre a braccia aperte.

PaolaD_Fruttidimare1

Focaccia ai frutti di mare
Print
Per la focaccia
  1. 300g di farina 0
  2. 15ml di d'olio
  3. 120 mL di acqua tiepida
  4. 60 mL di latte
  5. ¼ di cubetto di lievito di birra
  6. 6g di sale
  7. 6g di zucchero
Per l'insalata di mare
  1. un calamaro
  2. gamberetti
  3. polpa di granchio
  4. carota
  5. sedano
  6. olio extravergine d'oliva
  7. limone
Instructions
  1. Preparate la focaccia. Versate la farina a fontana su una spianatoia. Sciogliete il lievito di birra con l'acqua,un cucchiaino di zucchero, il latte e l'olio d'oliva e versate all'interno della fontana. Cominciate ad amalgamare con una forchetta, quindi unite il sale e impastate fino a formare un panetto liscio. Stendete con le mani su una teglia da pizza di 26 cm di diametro e praticate dei fori con i polpastrelli. Ungete la superficie con l'olio e con un po' d'acqua e lasciate lievitare fino al raddoppio (occorreranno circa 2 ore).
  2. Nel frattempo preparare l'insalata di mare: lessate e sgusciate i gamberetti (in alternativa potete utilizzare quelli già sgusciati in salamoia), pulite il calamaro, lessatelo e riducetelo a striscioline con un coltello ben affilato. Unite la polpa di granchio. Sminuzzate la carota e il sedano in piccoli pezzi e incorporateli all'insalata, quindi unite un filo d'olio extravergine d'oliva e il succo di mezzo limone.
  3. Terminata la lievitazione della focaccia accendete il forno a 240°. Infornate per circa 10 minuti fino a doratura. Lasciate intiepidire leggermente quindi ricoprite la focaccia con l'insalata e servite.
Taste Abruzzo https://www.tastefromabruzzo.com/

PaolaD_Focacciafruttimare4

Ti potrebbe interessare:

1 commento

Avatar
damiana 09/06/2015 - 12:25

Una focaccia particolare,sicuramente squisita,accompagnata dal mare e le sue storie!Grazie Paola!

Rispondi

Lascia un commento

UA-54670811-1