Home MontagnaArti e mestieri AbruzzoCreativo: amore per il design e la tradizione ai tempi d’oggi

AbruzzoCreativo: amore per il design e la tradizione ai tempi d’oggi

by Marianna Colantoni
0 commento

E’ la porcellana bianca, o il legno, o ancora il vetro a fare da sfondo alla collezione delle icone rivisitate in chiave contemporanea da AbruzzoCreativo simbolo delle 4 provincie abruzzesi e premio delle 10 finaliste del nostro 1° contest.

Un incontro prima di tutto tra amici, tra ex compagni di università di architettura, quello tra Paola Mucci e Mauro Forte e poi di intenti. La prima appassionata di design, il secondo appassionato di grafica entrambi innamorati della loro terra madre: l’Abruzzo.

Paola, da sempre osservatrice della sapienza artigiana di altre regioni italiane come la Sardegna, resta incantata davanti un pezzo in cui cultura e innovazione si fondono in un’unica cosa.  

E così, dopo la laurea in architettura nel ’94 e 6 anni nel pubblico, che conta di una collaborazione che vale la pena farvi vedere perché vi fa scoprire un altro incantato angolo d’Abruzzo, il Museo archeologico di Palazzo d’Avalos di Vasto, Paola decide di mettersi in proprio nell’ambito del retail.

Va tutto a gonfie vele fino a che, nel 2004, Paola resta incinta della sua amata Francesca. Una gravidanza felice e ben voluta, ma non facile che la obbliga a letto e che la porta a stare ferma per almeno un triennio. 

Ricominciare sembra dura, ma l’orgoglio e la testardaggine abruzzese, mista alla forza di volontà e all’amore per il design, nel 2009 danno vita ai primi tre MUG con i diesgni di Annalisa Faieta, che vengono esposti in una mostra monografica al Museo delle Genti d’Abruzzo a Pescara.

“Partendo dalla nostra professione di architetti” – ci raccontano Paola e Mauro – “volevamo realizzare dei mobili con delle icone abruzzesi che valorizzassero il territorio. Poi il progetto si è leggermente modificato e ci siamo indirizzati verso l’oggettistica.”

Le prime tre MUG rappresentano rispettivamente: la Presentosa ovvero il gioiello tradizionale femminile abruzzese per eccellenza. Realizzato in filigrana d’oro, la cui arte è un vanto per il nostro artigianato locale. Chiamato così in dialetto, significa presente, dono, tuttavia a riguardo ci sono diverse scuole di pensiero, tant’è che alcuni lo intendo come “presentazione per il fidanzamento”, altri da “presunzione femminile” in quanto il monile viene sempre posto in bella mostra; Ennio Flaiano, conterraneo pescarese, è stato uno sceneggiatore, scrittore, giornalista, umorista, critico cinematografico e drammaturgo italiano che scrisse per Oggi, Il Mondo, il Corriere della Sera e altre testate. Lavorò a lungo con Federico Fellini, con cui collaborò ampiamente ai soggetti e alle sceneggiature dei più celebri film del regista riminese, tra i quali La strada, La dolce vita e ; e il Trabocco, ovvero l’antica macchina da pesca di cui la nostra costa, nel tratto di spiagge che va da Ortona a Vasto, è ricca tanto da essere noto come Costa dei Trabocchi

AbruzzoCreativo_3

Questi e tanti altri sono i simboli che AbruzzoCreativo aggiunge di anno in anno alla sua splendida collezione, il cui fil rouge resta sempre la passione smodata per l’innovazione attuata sulla tradizione.

Ed è così, con questa frase di Flaiano, che noi di Taste Abruzzo vi ringraziamo, non solo per esservi raccontati, ma soprattutto per averci accompagnato in questa nostra bella avventura chiamata “It’ Xmas Time

“Con i piedi fortemente poggiati sulle nuvole.”

[foto credits cover Pescara Tips]

Ti potrebbe interessare:

Lascia un commento

UA-54670811-1