C come carnevale, e come cicerchiata!

A L’Aquila a Carnevale si frigge, si frigge tantissimo. Zeppole, castagnole, frappe. Ma non si frigge la cicerchiata. Non è un dolce nostro. E’ un dolce che fanno “sulla costa” come diremmo noi. Infatti i miei primi ricordi della cicerchiata risalgono ai tempi del liceo, quando la mia compagna di banco, a Carnevale, tirava fuori all’ora di merenda, avvolti nella stagnola, questi dolcetti a forma di cecio, piccoli e appiccicosi. Li

Read More...

Il carnevale di Taste Abruzzo, 2.0

Fa un certo effetto accorgersi che è già il secondo anno che parliamo di Carnevale, accorgersi che Taste Abruzzo ha già un consistente archivio di ricette, di storie e di foto…Fa un tale effetto, che abbiamo deciso di giocarci questa carta, e lo vedrete in un futuro abbastanza prossimo. Intanto iniziamo col carnvale; è difficile migliorare una cosa, quando questa è già ben fatta, e che altro potremmo dire dopo

Read More...

Carnevale vecchio e pazzo…martedì grasso in Abruzzo oggi ed in passato

Carnevale vecchio e pazzo  s’è venduto il materasso per comprare pane e vino tarallucci e cotechino. E mangiando a crepapelle la montagna di frittelle gli è cresciuto un gran pancione che somiglia a un pallone. Beve e beve e all’improvviso gli diventa rosso il viso, poi gli scoppia anche la pancia mentre ancora mangia, mangia… Così muore Carnevale e gli fanno il funerale, dalla polvere era nato ed in polvere

Read More...

Carnevale: vecchi ferri, vecchie storie e l’antica ricetta di nonna delle zeppole con le patate

Io adoro quelle ricette passate a voce, misurate a tazze, aggiustate da infiniti “quanto ne basta”, “quanta ne raccogelie l’impasto”, “a occhio”. Tramandate nel corso delle varie generazioni su pezzetti di carta volante, che vengono poi attaccati alla meglio sui quaderni da noi scrupolose trascrittrici delle ricette importanti, salvagenti del tempo, banche che conservano la nostra preziosa identità di famiglia.Prendono il nome delle persone queste ricette; il prodotto di cui

Read More...

Martedì grasso e la tradizione del mangiare 9 volte 9 cose

L’ultimo giorno di Carnevale, sancisce l’inizio della Quaresima, che è il periodo in cui Gesù trascorse 40 giorni nel deserto digiunando. Tradizionalmente la Quaresima per i Cristiani è un momento di penitenza e digiuno, pertanto i giorni che la precedono sono all’insegna dell’abbondanza, dei dolci fritti e delle tavole imbandite. Carnevale dal nome stesso “carnem levare” indica il banchetto che si tiene il martedì grasso, l’ultimo giorno della festa prima

Read More...

Febbraio su Taste abruzzo, e qualche novità

Febbraio, corto corto, ma pieno pieno. Infatti qui da noi inizia con una bella novità. Due nuove collaboratrici: Elisa ed Annarita, le conoscerete strada facendo, che arricchiranno ancora di più i nostri racconti d’Abruzzo. Febbraio è anche il mese più allegro, spensierato e festaiolo dell’anno, febbraio è sinonimo di carnevale, di frittelle, di coriandoli e bambini felici. In tutta Italia il 18 gennaio inizia ufficalmente la “stagione delle fritture”, e

Read More...