Taste Abruzzo racconta l’Oro Rosso d’Abruzzo: lo Zafferano dell’Aquila DOP

by Marianna Colantoni
502 Visite

Cos’ha lo Zafferano dell’Aquila in più rispetto agli altri?

Prima di tutto ha una storia affascinante che racconta come questa preziosa spezia sia arrivata a Navelli (AQ) uno tra i I Borghi Piu’ Belli D’Italia e luogo di origine del monaco domenicano Santucci, che nel 1230 trovandosi in Spagna, si innamorò follemente di questa piccola pianta, botanicamente chiamata Crocus Sativus Linneo, e pensando ai suoi terreni nella piana di Navelli la riportò credendo che proprio a casa sua, potesse esprimere il meglio di sé.

E così fu!

Santucci ebbe ragione e oggi, lo Zafferano dell’Aquila D.O.P. è conosciuto in tutto il mondo grazie alla testardaggine e all’amore per il proprio territorio di un uomo, Silvio Salvatore Sarra e di sua sorella Gina, alla Coop. Altopiano di Navelli e al Consorzio per la Tutela dello Zafferano dell’Aquila DOP che nel nostro ultimo video ci raccontano l’affascinante tradizione che rende unico lo Zafferano dell’Aquila.

👉 Disponibile presso il nostro store all’Aquila e presto anche online 😉

🎥 Buona Visione da #tasteabruzzo ✌️

Ti potrebbe anche interessare ...

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Apri chat
1
Chatta con noi per più info
Scan the code
Salve,
Come possiamo esserle utile?

Hello,
Can we help you?