Home Collina Il carciofo di Cupello? Provatelo ripieno!

Il carciofo di Cupello? Provatelo ripieno!

by Elisa Ceccuzzi
0 commento

Arriva come ogni anno la stagione dei carciofi, ortaggi che amo alla follia cucinati in tutti i modi.

Ogni regione ha il suo modo di prepararli, famosi quelli alla romana e alla giudia, ma altrettanto noti i carciofi ripieni che si preparano in tutto l’Abruzzo.

In particolare per la me la città del carciofo è Cupello a Chieti (e poi lo sapete che le mie origini sono di lì no?) qui si produce da marzo a maggio il carciofo cuppellese e abitualmente si cucina ripieno, la ricetta è vegetariana e la farcitura composta uova, formaggio e pane. Questo carciofo viene definito anche “mazzaferrata”  avete presente quelle armi di ferro utilizzate nel medioevo per combattere? Ecco sembra che l’origine sia questa.

Sembra che il carciofo a Cupello fosse già presente nel XVI secolo, ne scrisse anche nel suo diario di viaggio il padre domenicano Serafino Razzi “Viaggi in Abruzzo”  nel 1575. Così egli descrive la zona che stava attraversando, proprio parlando di Cuppello:

“dopo inchinando già il sole,

lasciammo il mare,

per boschi di olivi,

e tra fiori di ginestre e pendici di carciofi selvatici salendo,

ce ne ritornammo al convento con alquanti gamberi e granchi presi”.

A Cupello annualmente si tengono anche eventi e festival legati a questo ortaggio, consultando il sito del comune (http://www.comunedicupello.it/archivio_news/2015/FESTIVAL-DEL-CARCIOFO_222.php) si possono trovare tutte le informazioni.

carciofi ripieni3  CARCIOFI RIPIENI
Ricetta di Elisa Ceccuzzi
10 carciofi di Cupello
250 gr di mollica di pane
100 gr di Parmigiano
100 gr di Pecorino abruzzese
5 uova
Prezzemolo
Olio extravergine d’oliva fruttato medio
sale pepe
Grattugiare la mollica, il parmigiano e  il pecorino, mescolarli insieme, unire le uova al composto. Aggiungere l’aglio schiacciato con l’apposito schiaccia aglio, il sale il pepe e il prezzemolo rotto grossolanamente con le mani. Mescolare bene per ottenere un composto omogeneo e umido, come quello delle polpette. Mettere il ripieno in frigo a riposare e nel frattempo pulire i carciofi, lasciandoli via via a bagno in acqua e limone o acqua e aceto . Scolare i carciofi, salarli leggermente all’interno e aggiungere una manciata di ripieno per ogni carciofo. Preparare una casseruola capiente e disporre i carciofi ripieni a testa in giù all’interno. Coprire di acqua per ¾ e cuocere circa 20 minuti. Con una forchetta provare la cottura, se il carciofo è tenero allora sono cotti. Servire con un filo d’olio a crudo e un’altra manciata di prezzomolo tritato. 

carciofi ripieni

Ti potrebbe interessare:

0 commento

Carciofi ripieni | Kitty's Kitchen 20/04/2016 - 14:16

[…] Per la ricetta e la storia del Carciofo di Cupello, vi rimando a Taste Abruzzo. […]

Rispondi

Lascia un commento

UA-54670811-1